DOTT. ANDREA PLAZZI

Attività

  • Prima visita:

La prima visita è una premessa essenziale, grazie alla quale si possono porre le basi per un intervento nutrizionale funzionale agli obiettivi.

Prevede la valutazione dello stato nutrizionale del soggetto, componente fondamentale del suo stato di salute. Questa valutazione è resa possibile attraverso l’analisi della composizione corporea e la valutazione dei fabbisogni energetici e nutritivi. Oltre a questi aspetti, anche l’inquadramento delle funzionalità corporee attraverso esami disposti dal medico e l’eventuale presenza di patologie accertate dal medico stesso, sono presupposti di assoluta importanza per completare la valutazione dello stato nutrizionale.

A tutto ciò si aggiunge la storia patologica e ponderale, sia familiare che della persona in questione, ed anche un’anamnesi alimentare e degli stili di vita del soggetto, realizzata attraverso una serie di domande mirate.

Sulla base di tutte queste informazioni è possibile tracciare il “profilo nutrizionale” del paziente e fissare obiettivi precisi, così da poter procedere alla redazione di una piano alimentare adeguato alle esigenze del singolo.

  • Consegna piano alimentare (a 7 giorni):

La realizzazione di piani alimentari personalizzati può avere una durata variabile in funzione della complessità del caso. La loro consegna è successiva alla prima visita e avviene entro sette giorni dalla stessa visita iniziale. Si tratta di un momento fondamentale per la spiegazione del piano, oltre che un’ulteriore occasione per ricevere informazioni e consigli.

  • Visite di controllo periodiche:

Rappresentano una parte assolutamente importante del percorso nutrizionale. È proprio attraverso queste occasioni che è possibile valutare i progressi del soggetto, ed eventualmente rivolgere ulteriori consigli o modificare la dieta in funzione delle nuove esigenze.

Per poter assicurare un monitoraggio adeguato, e soprattutto garantire un cambiamento concreto, i controlli avvengono con una certa periodicità. Infatti, poiché si tratta di intervenire sulle abitudini alimentari, un elemento portante del nostro stile di vita, il cambiamento può richiedere del tempo.

Il biologo nutrizionista può essere quella figura in grado di offrire la giusta a assistenza durante questo percorso.