CHEYENNEINK DI CINZIA MELONI

Dermopigmentazione

Trucco permanente o dermopigmentazione

Per Trucco Permanente o Micropigmentazione si intende la tecnica di tatuaggio applicata in campo estetico che consente di abbellire i lineamenti del viso esaltando o correggendo sopracciglia, bocca ed eye liner,  camuffare con il colore alcuni inestetismi dovuti ad una alterata pigmentazione, occultare cicatrici e ricostruire cromaticamente l’ areola mammaria. Si distingue dalle tecniche di tatuaggio tradizionali perché utilizza macchine più delicate e leggere, pigmenti micronizzati che vengono installati più superficialmente rispetto  al tatuaggio convenzionale e manualità specifiche studiate e messe a punto per questa   tipologia di trattamento. Il trattamento stesso  ha come prerogativa quella di attenuarsi nel tempo per consentire modifiche anche importanti del trattamento effettuato e poter al contempo mitigare  i cambiamenti che il tempo ineluttabilmente marca sul viso.

Adoperiamo nel nostro studio solo i migliori prodotti che rispettano le normative CEE.

Usiamo pigmenti Biotek ed EBC per la pigmentazione dell’epidermide, materiali sterili e rigorosamente monouso per la realizzazione della dermopigmentazione.

Materiali monouso e di prima scelta, igiene e professionalita’ sono indiscussi.

PRECAUZIONI

Non è possibile eseguire il trattamento denominato Tpc, trucco permanente cromatico o trucco semipermanente  su nei o angiomi o patologie della pelle in atto come eczemi, vitiligine, herpes ecc.. Nel caso si abbia in corso un’indisposizione come influenza o febbre è bene rimandare il trattamento.

E’ necessario informare l’operatore e avere l’autorizzazione medica nel caso di:

  • Malattie autoimmuni
  • Malattie all’apparato respiratorio
  • Malattie cardiache o dell’apparato cardio circolatorio
  • Allergie gravi a metalli o altro
  • Epilessia
  • Diabete
  • Epatite
  • Aids
  • Malattie della pelle nella zona da trattare
  • Trattamenti chemioterapici o anticoagulanti
  • Stato di gravidanza e allattamento

Su persone sotto stress e debilitate si possono verificare, in casi rarissimi, intolleranze dovute ad una reazione immunitaria. In tal caso è opportuno consultare il proprio medico.

Su pelli che tendono a formare macchie melaniche (es. lentiggini) il colore può pigmentare in modo irregolare, per evitare questo inconveniente proteggere la pelle con un filtro solare a schermo totale.

Su soggetti in cui è latente il virus dell’herpes (anche se è comparso una sola volta nella vita) il tatuaggio eseguito al contorno labbra può causarne la manifestazione cutanea. E’ consigliabile seguire una terapia di prevenzione concordata con il dermatologo di fiducia.