Cucciolate

Cucciolata del 21-10-2013

Pedigree

Cucciolata del 10/07/2013

Pedigree

 Cosa sapere prima di acquistare un cucciolo

• Il PEDIGREE è il documento che attesta che il nostro cane è di razza, e chi  sono i genitori, i nonni, i bisnonni e i trisnonni. Non è un semplice pezzo di carta utile solo a chi vuole fare esposizioni ma una fonte preziosa di informazioni sul quale sono segnati  tutti gli avi presenti nell' albero genealogico di un dato cane. E’ il solo modo per accertarsi che la cucciolata provenga da cani di razza, che sia stata iscritta nei libri genealogici dell’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (ENCI), non solo per avere la garanzia di possedere un soggetto puro, ma perché possiate, attraverso il Certificato di Iscrizione, dimostrare che il vostro cane ha le “carte in regola”, il che non solo lo valorizzerà, ma  gli consentirà di partecipare alle esposizioni canine, nonché di essere eventualmente utilizzato come stallone o fattrice. Un cane senza pedigree, in realtà, non può essere definito nemmeno di razza !!!
• Diffidate da  quegli  allevatori o venditori che vendono cani senza pedigree ad un prezzo e con pedigree ad un prezzo maggiorato per molti il mestiere e solo quello di vendere. Potreste correre il rischio di trovarvi domani un cane scadente che finisce col denigrare la razza anche in un paese come il nostro in cui non sono pochi gli allevatori che, a costo anche di non lievi sacrifici, si sforzano per conservarla e migliorarla.
• L’allevatore è  la fonte più sicura di acquisto. Ad eccezione di qualche privato affidabile che fa la cucciolata in casa ( ma anche qui non comprate ad occhi chiusi accertatevi che la cucciolata provenga da genitori di razza).

Se siamo convinti di fare di questa meravigliosa creatura il nostro compagno di vita (ricordiamo che è un cane da caccia e quindi MOLTO VIVACE) dobbiamo assolutamente seguire queste regole:

- rivolgersi per l'acquisto ad un Allevatore ( con la A maiuscola) serio . Avere un affisso non sempre è sinonimo di serietà.

- pretendere di vedere tutti i test effettuati sui genitori del piccolo che andiamo ad acquistare. Il cocker è soggetto a malattie quali l'atrofia progressiva della retina (PRA), nefropatia familiare (NF) e la displasia dell’anca. Fortunatamente sono disponibili dei test per verificare se un dato soggetto sia sano e non portatore (clear), sano e portatore (carrier) o affetto (affected).TUTTE LE INFORMAZIONI DEL CASO le trovate nell'apposita sezione salute.

- tenete conto che l'Allevatore serio ha i suoi riproduttori testati e si adopera affinchè queste malattie non compaiano (esclusa la displasia perchè trattasi di malattia multifattoriale, legata cioè, oltre alla discendenza, anche a fattori esterni);

- l'Allevatore serio seleziona anche cuccioli con un carattere ottimo. Niente a che vedere con i cani mordaci di cui ancora si favoleggia, storiella che è rimasta appuntata al cocker fulvo;

- il cocker esiste in molte varianti di colore: il fulvo, il nero, il nero-focato , blu roano, l'arancio-roano, il cioccolato-roano, il cioccolato, il bianco-nero, il bianco-arancio e il tricolore (perdono se ne ho dimenticato qualcuno);

- chi acquista un cucciolo dovrebbe pensare al colore per ultimo. Prima di tutto vengono tipicità, carattere e salute.

Esistono anche privati seri, che fanno cucciolate con coscienza. Se rispondono ai requisiti indicati qui sopra potete avere fiducia, altrimenti scappate a gambe levate.

Il cucciolo deve essere SEMPRE fornito di pedigree, microchip e deve essere ceduto ad almeno 60 giorni. Il pedigree è quel documento che permette di vedere tutto il lavoro che c'è dietro le spalle del vostro cucciolo.

NON SI ACQUISTA MAI IL CUCCIOLO IN UN NEGOZIO

SettimoLink