Bottiglioni

Vini da tavola
Per i meno esperti questa categoria identifica i vini prodotti con uve autorizzate, senza dover rispettare particolari disciplinari di produzione; solitamente si tratta dei vini da tavola "veri e propri", cioè quelli generici, che possono riportare sull'etichetta la sola indicazione "Vino da tavola o vino frizzante con nomi di fantasia " Burberino, Burbero, Burberone, Rosso Secco, Rosso Amabile, Bianco Perla" ed il nome o la ragione sociale dell'imbottigliatore; possono riportare l'indicazione del colore (Bianco, Rosso), ma non il o i vitigni utilizzati e l'anno di produzione. Tuttavia la dicitura vino da tavola non è sempre sinonimo di "scarsa qualità", ma semplicemente di non appartenenza ad alcun disciplinare di produzione. Non è quindi raro trovare vini da tavola di grande qualità come Gutturnio o Bianco Secco Perla

Vini ad Indicazione Geografica Tipica (IGT)
Per indicazione geografica tipica dei vini si intende il nome geografico di una zona utilizzato per designare il prodotto che ne deriva.
Questa categoria comprende i vini da tavola prodotti in determinate regioni o aree geografiche (autorizzate per legge), nel nostro caso “ Provincia di Pavia ” talvolta secondo un generico disciplinare di produzione; essi possono riportare sull'etichetta, oltre all'indicazione del colore, anche l'indicazione del o dei vitigni utilizzati.
È opportuno precisare inoltre che la loro collocazione tra gli “ I.G.T.” è dovuta sia a scelte commerciali, sia all'impossibilità, per la loro composizione (vitigni utilizzati), di rientrare nei disciplinari dei vini di qualità delle zone di produzione, ma rimangono comunque ottimi vini.

SettimoLink