La trattoria La Famiglia esiste da più di 100 anni e ha cambiato per la prima e unica volta proprietà alla fine degli anni '70, segno di una tradizione che prosegue tuttora.

La leggenda attorno al locale nasce grazie ad un personaggio speciale, Baggio, padre di Nadia, vulcanica signora che cura l'attuale gestione, il quale ha fatto diventare famosa la trattoria per le celeberrime feste che duravano fino a mattina, a base di canzoni un po' allegre e di generose bevute.

Volendolo ricordare nel più simpatico e affettuoso dei modi, Nadia ha raffigurato il padre sul biglietto da visita, rappresentandolo come un moderno cowboy con…bottiglioni al posto delle pistole!!
Oggi la gestione non è più così estrema, ma l'atmosfera di calda accoglienza e familiarità è presente ovunque: nel nome innanzitutto, nel servizio, nel fatto che quando lo si inizia a frequentare nel locale si troveranno spesso facce note. Come se tutti si conoscessero da sempre.

Definito da Slow Food un feudo femminile per la completa assenza di personale maschile, ad ogni livello, il ristorante occupa fino a una quindicina di donne, tra fisse ed occasionali.

Il cuore di tutto questo è rappresentato da Nadia, che gestisce la sala e si occupa di salumi e dolci, e dalla mamma che è la capo cuoca e presiede alla cucina.


Diventata ormai multietnica, La Famiglia ha con sé personale in media da almeno 3 anni, con una punta di 14 anni per l'aiuto cuoca Marina, che è ormai il terzo pilastro della trattoria.

Si mangiano cibi fatti in casa! non c'è carta del menù, il quale viene spiegato a voce.

Il menù resta uguale più o meno tutto l'anno, a parte certe carni troppo saporite come il brasato, il cinghiale e la lepre che d'estate vengono sacrificati.

Molto bello il significato che sta dietro all'orario continuato, dalle 9 alle 24 e oltre.


La trattoria non è solo ristorazione in senso classico - pranzo e cena - perché  la mattina si può "spiluccare" qualcosa, all'aperitivo gustare un buon salame e dell'ottimo vino bianco, mentre durante il pomeriggio vengono rifocillati viaggiatori e viandanti che richiedono gli ottimi salumi piacentini.

Per maggiori informazioni visita il nostro sito.