Parte IV

MANUALE DI COMPORTAMENTO DEL PERSONALE

La Caronna S. & C. snc, esercente servizi di TRASPORTO DI LINEA INTERNAZIONALE E SERVIZI DI NOLOGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE GT, ha adottato il documento denominato "Carta della mobilità" in attuazione dell’art. 2, comma 2, della legge 12 luglio 1995, n. 273, sulla base dei principi della direttiva del PCM del 27 gennaio 1994 e dello schema generale di riferimento valido per il settore dei trasporti allegato al DPCM del 30 dicembre 1998.

In adempimento a quanto previsto dal predetto DPCM del 30 dicembre 1998, parte prima, al punto titolato "Aspetti relazionali/Comunicazioni del personale a contatto con l’utenza", l’Azienda ha predisposto ed adotta il seguente “Manuale del buon autista” che disciplina il ruolo dell’autista e per estensione, nella prima parte, delle altre figure professionali coinvolte nel processo di programmazione ed erogazione dei servizi tutti.

Il Manuale è adottato tenuto conto delle vigenti disposizioni regolanti il rapporto di lavoro del personale.

 

Manuale del Buon Autista

La Caronna S. & C. snc nel perseguimento di sempre più elevati standard di qualità da offrire con i propri servizi di trasporto GT e di linea, ritiene fondamentale e imprescindibile che la figura dell’autista sia centrale all’interno del progetto di sviluppo e di affermazione del proprio marchio.

 

Il raggiungimento di obiettivi di elevata qualità nell’erogazione del servizio presuppone, innanzitutto, l’osservanza da parte degli operatori coinvolti delle norme del Codice della Strada (CdS), e inoltre l’applicazione dei canoni dettati dal CCNL.

 

Il personale non viaggiante deve sempre avere atteggiamenti e comportamenti di disponibilità nei confronti della clientela, fornendo alla stessa le indicazioni ed i suggerimenti nella forma più approfondita possibile per soddisfarne ogni ragionevole richiesta riguardo i servizi offerti.  

 

Premesso quanto sopra, la nostra organizzazione pretende che i target fissati siano raggiunti in collaborazione tra tutte le componenti che contribuiscono a centrare livelli di servizio qualitativamente elevati ed apprezzati dalla clientela che a noi si rivolge per viaggi di relax, affari e di trasferimento.

 

I punti base ed imprescindibili per ogni autista per poter offrire servizi di qualità sono:

 

a.        Sicurezza del viaggio (documentazione e manutenzione  in regola con le prescrizioni di legge e di uso);

b.        Sicurezza personale e patrimoniale dei viaggiatori;

c.        Regolarità del servizio (puntualità ai punti carico/scarico);

d.        Pulizia e igiene dei mezzi (e smaltimento dei rifiuti negli appositi contenitori);

e.        Confortevolezza del viaggio;

f.         Servizi aggiuntivi a bordo;

g.        Informazioni alla clientela;

h.        Aspetti relazionali e comportamentali;

i.         Livello servizi di sportello;

j.         Grado di integrazione modale;

k.        Attenzione all’ambiente.

 

Regole complementari ai punti precedenti sono:

·       presentarsi in Azienda tempestivamente per effettuare i controlli prescritti sul veicolo e per giungere puntualmente al luogo di servizio concordato con relativa effettuazione delle fermate/soste come da programma;

·       mantenere un aspetto curato della propria persona, esporre l’apposito cartellino di riconoscimento fornito dall’Azienda;

·       mantenere un atteggiamento corretto e cortese nei confronti dei viaggiatori, senza accettare discussioni e contraddittori;

·       informare i clienti che suggerimenti, segnalazioni o reclami possono essere formulati utilizzando appositi moduli disponibili sul veicolo, da riconsegnare sigillati all’Autista stesso o direttamente all’Azienda,

·       rilasciare o compilare per il viaggiatore e/o per l’Azienda la ricevuta o l’attestazione del servizio svolto;

·       consegnare in Azienda a fine servizio eventuali oggetti smarriti rinvenuti sul veicolo.

 

A completare i compiti dell’autista si inseriscono:

 

1.        pulizia del mezzo al rientro;

2.        controllo di livelli dei liquidi e sistemi di sicurezza prima di ogni servizio;

3.        assicurarsi che ci sia il pieno di gasolio;

4.        applicare le direttive aziendali volte a perseguire la soddisfazione di tutti i soggetti coinvolti nel processo di erogazione del servizio.

 

Tutto ciò volto al perseguimento di standard di qualità ed efficienza sempre elevati e apprezzati dal Cliente.