CENTRO LUCE di Barbieri Corrado

Illuminare un ufficio a Genova

Illuminotecnica, illuminare gli uffici operativi?

Una buona progettazione illuminotecnica per le zone lavoro deve necessariamente essere attenta e rivolta alla ricerca del massimo comfort per tutti coloro che operano all'interno di questi ambienti, garantendo la presenza dei requisiti illuminotecnici di base e sopratutto il rispetto delle normative vigenti. Ottimizzare il risparmio energetico, suddividere le scenografie illuminanti ambientali e garantire l'impatto visivo generale.

Le attività svolte all'interno di un ufficio si diversificano per tipologia ed importanza e questo dovrà essere tenuto in considerazione sia dal punto di vista illuminotecnicao che scenografico, tenendo come costante la garanzia di massimo comfort visivo relativo all'attività svolta. Risulta evidente che la struttura architettonica, i colori, gli arredi e il contesto generale dei locali sarà importante per il raggiungimento di questo obiettivo.

Obiettivi generali di progettazione da raggiungere

Gli obiettivi generali di un progetto illuminotecnico per uffici sono sicuramente rivolti a garantire:

  • prestazione visiva

  • comfort visivo

  • ambiente visivo

Le diverse fuzioni svolte all'interno degli ambienti di un ufficio richiedono necessariamente requisiti illuminotecnici diversi, requisiti che privileggeranno il comfort visivo in alcuni casi, in altri la prestazione visiva, altri ancora la realizzazione di una scenografia d'effetto.

Criteri fondamentali da rispettare per una zona lavoro

Considerando diverse tipolgie di ufficio, tipologia del compito visivo e diverse caratteristiche dell'ambiente il progettista illuminotecnico starà attento a valutarne le varianti in modo da rendere il progetto dinamico ed eclettivo.

Negli uffici individuali sarà opportuno valutare la presenza di una sola persona che opera come dirigente o all'interno di una struttura professionale associata.  Gli uffici open space sono ambienti in cui ogni operatore possiede la sua postazione condividendo la sua area di lavoro con i vari colleghi, a vantaggio della comunicazione fra i vari compartimenti creati.

Pensiamo alle diverse tipolgie di ufficio esistenti:

  • uffici individuali

  • open space

  • uffici ad isola o postazione multipla

In questi particolari spazi si suggerisce infatti l'impiego di illuminazioni artificiali continuative a garanzia di un illuminamento generale uniforme e distribuito nei vari dipartimenti. Gli uffici a postazione multipla o ad isola mediamente sono utilizzati da un numero limitato di persona che svolgono attività lavorative differenti ma in relazione fra loro. Caratteristiche queste che suggeriscono la dimanicità dell'impianto e l'adattabilità a compiti visivi differenti e punti di osservazione vari.

Compiti visivi svolti all'interno di un ufficio

I principali compiti visivi svolti all'interno degli uffici sono quelli di lettura e scrittura sul piano di lavoro o scrivania, lettura e scrittura su videoterminali, consultazione di fascicoli e archivi, conversazioni telefoniche e movimento degli stessi operatori all'interno del locali. Si posono determinare due fattori importanti che influenzano il risultato qualitativo della visione:

 

  • dati oggettivi, derivanti dalle caratteristiche fisiche, strutturali dell'ambiente e degli arredi.

  • dati soggettivi, legati alle relazioni interne del personali e all'immagine aziendale.

 

 Risulta essenziale tenere presente che la produttività degli individui all'interno di una struttura lavorativa, la loro creatività aumentano con il miglioramento delle condizioni di illuminazione del loro posto di lavoro. Condizioni favorevoli permettono l'incremento delle prestazioni e del benessere del lavoratore che raggiunge livelli di concentrazione superiori alla norma. Pensiamo inoltre alla diminuzione dell'affaticamento oculare, la diminuzione dei possibili errori legati a scarsa illuminazione e il raggiungimento di risultati quindi migliori.

Risulta quindi evidente che una corretta e scrupolosa progettazione delle zone di lavoro permetta il raggiungimento sia di un buon risultato estetico funzionale, ma soprattutto aumenti il benessere del lavoratore stesso e il miglioramento dei risultati del suo lavoro.